I  27  Miti da sfatare nel Tantra

Articolo di Maya Swati Devi

La vera tradizione tantrica

Al Tantra in Occidente si associa quasi esclusivamente l’atto sessuale. La comunicazione mediatica, di fronte alla domanda di un pubblico più facilmente attirato dal gusto del proibito, ha collegato queste pratiche yoga al sesso, esclusivamente come insieme di tecniche per aumentare il piacere.

Anche il Kamasutra è passato come un testo erotico/esotico in Occidente, quando In realtà solo una piccola parte di questo testo – risalente al IV secolo a.C. – è dedicata alle posizioni sessuali: il trattato parla soprattutto di politica ,economia, norme sociali e l’atto sessuale comunque è considerato come un’unione divina e un'evoluzione dell'essere umano.

Nella visione tantrica, la realtà è percepita come un tessuto in cui le parti si uniscono nel tutto e in cui il tutto si riflette in ogni parte.La vita stessa è uno strumento per l’evoluzione spirituale, perciò i bisogni primari, sesso compreso ma non solo, costituiscono parte integrante dell’esperienza per arrivare all’unione di corpo, mente e anima. Un’unione che significa consapevolezza, amore verso se stessi e relazione autentica con il proprio Sè.Il Tantra si basa sui principi dell’amore sacro.

 

1 COS'E' Il TANTRA?

Il Tantrismo è un approccio olistico alla vita che studia l'Universo dal punto di vista dell'individuo: lo studio del macrocosmo attraverso lo studio del microcosmo. È una scienza spirituale indipendente da qualsiasi dogma o credo, che si basa sull'esperienza, sull'osservazione e sulla pratica. Esso attinge da tutte le principali scienze, vale a dire astrologia, numerologia, astronomia, matematica, geometria, fisica, alchimia e chimica, per fornire gli strumenti atti ad espandere la consapevolezza nella vita di tutti i giorni. Il Tantrismo è il ponte tra l'anima e l'universo, esso crede nell'unità nella diversità e nella continuità dell'energia, che subisce molte trasformazioni pur rimanendo sempre la stessa.
Il Tantra dunque è per sua natura non duale, teso alla riappropriazione del sé, alla sperimentazione attraverso i sensi, alla celebrazione della vita, una via pratica e non di astrazioni metafisiche, una via che non impone la rinuncia o l'ascetismo ma che riconosce nel desiderio la principale forza di manifestazione del divino nella sua dimensione umana/incarnata.
Il Tantra è un preciso sistema di conoscenza che, se impiegato correttamente, può fornire risultati specifici e un'elevata trasformazione interiore.

 

2 MACROCOSMO e MICROCOSMO

Il tantrismo è una scienza che studia l'essere umano in tutte le sue espressioni tangibili e intangibili e pone l'accento sull'alchimia interiore come trasformazione e porta di accesso per piani di consapevolezza superiori. Il tantrika infatti ha un interesse profondo per l'astronomia e l'astrologia, e studia sempre i diagrammi temporali che riguardano gli eventi significativi della sua vita.

 

3 TANTRA COME VIA SPIRITUALE

Il tantrismo è una via spirituale e non una terapia sessuale per coppie in crisi , una tecnica per avere una migliore prestazione sessuale in un rapporto intimo.

 

4 APPROCCIO AL TANTRA Ci si approccia al Tantra, come alla sessualità, in modo troppo superficiale e mondano.Spesso ci si accosta all'altro sesso o per un semplice impulso genitale (più gli uomini) o a un bisogno emotivo nevrotico (più le donne).

 La sessualità è vissuta ancora da molti uomini come un brivido fugace. Si ha così disperato bisogno di sesso, da sottostimare e manipolare l’altro sesso per ottenerlo o, al contrario, molti non hanno il coraggio di proporsi al femminile con audacia, rispetto e amore.
Quante donne invece si accontentano di uomini che non le amano, tenendosi stretto il maschio di turno, perché temono di rimanere da sole.

In un percorso di crescita personale vi sono molte diverse esperienze e percezioni della verità interiore.

 

5 TANTRA TRADIZIONALE

La via tradizionale tantrica si basa su lignaggi antichi e insegnamenti autentici che giungono a noi attraverso la trasmissione diretta Gurushisha Parampara (Maestro/allievo).

 

6 NEO TANTRA

Il Tantra NEW AGE o NEO TANTRA che comprende tecniche psicologiche, danze per il risveglio di Kundalini, meditazioni dinamiche , PNL, Gestalt, psicoterapia o terapia sessuale non fa parte della tradizione. Questa visione moderna del Tantra è' una corrente che si è sviluppata alla fine degli anni '70 in America , importata in Occidente da seguaci di Maestri che hanno fondato le loro comuni e sviluppato delle tecniche per le menti occidentali che avevano lo scopo di liberare la società dalla visione moralista e conservatrice di quel periodo.

 

7 TANTRA ROSSO e BIANCO

Non esiste TANTRA ROSSO o TANTRA BIANCO nella tradizione. Questa è una suddivisione creata dall'Occidente o da alcuni Maestri new age che diffondevano questa tradizione in Usa o Europa. Esistono lignaggi tradizionali che possono essere seguiti e trasmessi da ogni Maestro secondo le due vie Dakshina Marga (Via Destra) o Vama Marga (Via Sinistra, se insieme a una donna).

8 LE VIE DEL TANTRA:

Esistono 3 Vie principali nel Tantra tradizionale:

Samaya, Samayachra le tecniche , le pratiche sono per lo piu’ “interne” , basate su tecniche di concentrazione e visualizzazioni, movimenti della consapevolezza interna ,etc.Il samayachara e’ molto diffuso tra molti dei Dashnami Sannyasi ( quelli istituiti da Shankaracharya).
Secondo molti dei portavoce del Samayachara , la loro pratica e’ la piu’ “elevata”, la piu’ “sublime” , la piu’ sattvica .
Kaula, Nel Kaulachara le tecniche sono per lo piu’ “esterne” utilizzando yantra, complicati rituali, etc. anche se volente o nolente il processo ,seppur “esterno” , viene interiorizzato comunque dal praticante che conosce le correlazioni.Il Kaulachara a sua volta viene diviso in due principali correnti : Dakshina marg
Vama marg. La differenza sta che nel Vama marg spesso il corpo fisico di una persona diventa lo yantra su cui operare ed in alcune pratiche tale corpo puo' essere senza vita (Shava-cadavere).
Mishra, Mishra occupa una posizione intermedia tra le due .Mishra non e’ molto diffusa, esistono poche o quasi nessuna tradizione.

9 LE INIZIAZIONI del TANTRA

Esistono 3 iniziazioni principali nel Tantra tradizionale: Mantra, Yantra, Cakra Puja. Queste iniziazioni devono essere trasmesse da un Maestro/a tradizionale e non possono essere richieste ma solo accolte nel momento opportuno del nostro percorso spirituale.

 

10 PRINCIPI TANTRICI

Il Tantra sostiene che tutte le facoltà dovrebbero essere incoraggiate e sollecitate fino a raggiungere la loro massima intensità, che il bagaglio di memorie di ognuno può essere risvegliato e ricondotto all'energia pura che l'ha generato. Sentimenti, sensazioni e piaceri diventano il materiale grezzo per ritrovare la luce.Il Tantra non incoraggia la promiscuità o il libertinaggio ma l'evoluzione umana e l'espressione autentica del proprio Se'.

 

11 MANTRA

I mantra sono la prima iniziazione nella via tantrica tradizionale . Sono intesi come la forma seminale di particolari energie, note al tantrika ma non identificabili con nessun oggetto mondano, anche se possono rappresentare qualche essenza divina. Usati continuamente nei rituali tantrici, sussurrati o salmodiati in combinazioni e contesti diversi, sviluppano un tipo di vibrazioni che condensano le energie che rappresentano in un luogo ed in un tempo determinato.Rappresentano anche le forme misteriose di quei campi di energia le cui interferenze producono l'apparizione del mondo delle cose nella coscienza umana. Il sacro alfabeto sanscrito, che consente di scrivere i nomi di tutte le cose, è la miniera di tutti i mantra.

 

 

12 YOGA TANTRICO

Lo yoga utilizzato nel Tantra si fonda sull'Hatha yoga (anche se il Tantra yoga è più antico) con una dimensione in più. Dal punto di vista tantrico praticare yoga senza fare nessun lavoro interiore sul corpo sottile è un esercizio vano, anche se può essere utile per la salute e la resistenza del corpo 'esterno'. La dimensione in più dello yoga tantrico è dovuta alle posizioni che il corpo assume durante la pratica intesa ad intensificare le sensazioni fisiche e a trasformarle in un veicolo che conduce a intuizioni meravigliose. Sono posizioni che si possono imparare solo sotto la guida di un maestro/a.

13 TANTRA e COPPIA

Il tantrismo è una Via spirituale, quindi una scelta personale, non è quindi necessario essere in coppia per praticare Tantra. Come ogni percorso di evoluzione è un viaggio personale dentro il nostro essere. Se siete già una coppia il Tantrismo potrà apportare alla vostra unione un ascolto più profondo e sviluppare la sacralità nel rapporto intimo e l'aspetto devozionale e ritualistico nella relazione.

14 KUNDALINI

Il risveglio di Kundalini è un processo spontaneo che non può essere ottenuto con nessuna tecnica o pratica. Se l'anima ed il corpo sono pronti per accogliere questa energia avverrà nella vita che stiamo vivendo su questo piano fisico, altrimenti se non accade non dovremmo ricercarla o avere l'aspettativa che si realizzi. Ognuno sta vivendo la propria esperienza su questa terra e la propria natura dovrebbe essere rispettata.

15 TANTRA e SESSO

Non sono presenti nelle pratiche tantriche posizioni complesse dal Kamasutra , contorsionismi oppure prestazioni sessuali che durano giorni. Non esistono rapporti sessuali della durata di 6/7 ore ma rituali e pratiche che vengono realizzate a lungo da soli o con il partner come sadhana spirituale.

 

16 MAITHUNA. Un mistero incompreso. La cerimonia delle 5 M non comprende un atto sessuale fine a se stesso ma è l'unione dei 5 elementi cosmici nell'esperienza extrasensoriale della trasfigurazione, trasmutazione, trascendenza dal sesso stesso. Con una visione più ampia del sesso sacro si percepisce l'unione mistica dentro di noi , fra Shiva e Shakti in YAB YUM:L'immagine della coppia seduta in posizione yoga durante l'unione mistica è usata nell'arte tantrica buddhista del Tibet come simbolo universale della realizzazione spirituale. Non è un rapportro sessuale ma energetico-spirituale nel quale due divinità danzano nell'unione mistica universale.

 

17 LEGGENDE TANTRICHE

Innumerevoli leggende tantriche narrano l'iniziazione dei Santi e Maestri più famosi attraverso un amplesso rituale con una donna "che detiene il potere" ed i cui favori l'iniziato deve conquistare. Questo è forse uno degli elementi più antichi del Tantra; infatti l'idea che non solo l'iniziazione, ma la capacità stessa di raggiungere la meta finale possa essere trasmessa solo in linea femminile, probabilmente trova origine negli strati più antichi della storia dell'umanità. Queste leggende e storie hanno affascinato l'Occidente tanto che alcuni Maestri occidentali hanno raccontato di unioni con Yogini o Devadasi. poeti e filosofi, avevano rapporti sessuali con un tipo particolare di donna il cui fascino li colpiva in modo straordinario, e che essi consideravano l'agente primario della loro illuminazione. Di solito queste donne appartenevano ad una casta inferiore e spesso praticavano una doppia attività: danzatrici del tempio nei riti sessuali e prostitute. Secondo la concezione indiana della purezza di casta, il contatto anche casuale con una di esse è una profanazione infamante, tanto da relegare il tantrika al di fuori della società rispettabile. Ma poichè il Tantra esige che ogni legame con le ordinarie convenzioni mondane venga rotto, il contatto con queste donne diventa intenzionale. Praticare il Tantra significa esiliarsi dalla società non tantrica.

 

18 Il TANTRA IN INDIA

In India il Tantrismo è stato condannato come una magia nera sotto la dominazione britannica (British Raj 1858-1947) e sono state vietate le pratiche, molti testi sacri sono stati bruciati e molti Nath yogi e yogini tantriche sono stati costretti a nascondersi o rifugiarsi in Tibet o in Nepal. L'India di oggi guarda con sospetto al Tantra, proprio perchè influenzati dalla mentalità bigotta britannica. E' raro quindi incontrare un Maestro autentico tantrico in India ai giorni nostri. Il Maestro potrebbe comparire solo se è nel nostro percorso karmico o destino.

 

 

19 L'ESTETICA TANTRICA

Il Tantra è l'unica Via della tradizione indiana che abbia incluso nei suoi principi l'esperienza puramente estetica. il Tantra coltiva l'esperienza estetica in se stessa, per puro amore dell'arte, ritenendo che tutte le risposte del corpo, sensuali, emotive ed intellettuali, suscitate dall'arte alimentino e arricchiscano il fuoco tantrico interiore.

 

20 TRASMUTAZIONE DELL'ENERGIA

Tutte le tradizioni tantriche concordano nel ritenere che l'ascesa passi attraverso le regioni dei cinque stati elementari della materia, e che ogni stato inferiore venga progressivamente assorbito da quello superiore: il solido è simbolizzato dalla terra, il liquido dall'acqua, il gassoso dall'aria, mentre l'etereo non ha un simbolo particolare.
Gli stati della materia formano una specie di scala: ogni stato superiore si avvicina sempre di più alla condizione dell'energia indifferenziata, e rappresenta una percezione interiore più intensa dell'interfusione di forze che si dissolvono nel tempo.

 

 

21 Il MANTRA OM

Il suono primordiale è il simbolo che esprime la verità più remota e sottile del Tantra. E' la forma udibile del mantra antico più potente:OM. Perchè il Tantra, come ogni scienza positiva, riconosce che la struttura di tutte le cose, anche quelle apparentemente più dense, è connessa a un ordine di vibrazioni che per l'intelletto umano è simboleggiato dal suono. E le funzioni ritmiche (il battito del cuore, il respiro, il ricambio cellulare) strutturano la vita e il senso del tempo di ogni essere. Le differenze e le interezioni tra le cose materiali come noi le sperimentiamo hanno le loro radici nei tipi di interferenze prodotte tra le frequenze combinate delle vibrazioni.
Om è il suono che, se usato correttamente, può unire e armonizzare tutti quei campi d'azione della dea generatrice. Con esso il Tantrika giunge al compimento della sua meditazione e devozione.

 

22 RITENZIONE DEL SEME BINDU NEL SESSO TANTRICO

Nell'amplesso tantrico viene data molta rilevanza alla ritenzione del bindu (seme); tale parola letteralmente significa "punto", "goccia" ed è il nucleo, il punto da cui tutta la creazione diventa manifesta. L'origine del bindu è situata all'altezza del cervello (dove ha sede l'energia Ojas), ma come accade nella sessualità profana le attività psichiche legate all'eccitazione, alle passioni ed alle emozioni accendono il Kama Agni (fuoco del desiderio) il cui calore agisce negativamente su Ojas facendo discendere verso il basso questa energia che viene poi dissipata con l'orgasmo sotto forma di sperma. Quando viene perso lo sperma viene perso un determinato quantitativo energetico di grande importanza; evitare l'eiaculazione significa quindi conservare del prezioso carburante, ma anche poter favorire durante l'unione "l'esplosione" che può provocare la convergenza verso il centro e quindi la trascendenza. A tale scopo l'uomo deve perfezionare le pratiche di vajroli mudra, mula-bandha e uddiyana bandha mentre per la donna è molto importante la pratica del sahajoli. Il maithuna potrebbe essere la via piu semplice per il risveglio di Kundalini, ma ben pochi sono adeguatamente preparati per questa strada; il sesso ordinario non è unione mistica o maithuna . Per questo rituale sacro la coppia deve essere prima adeguatamente purificata e deve essere capace di avere la mente libera da emozioni e passioni. Per questo motivo secondo la Tradizione, la pratica del Dakshina marg (la via dei bhakta, nota come "Tantra della mano destra") deve essere seguita per alcuni anni a scopo propedeutico, prima di giungere a al Vama Marg, in modo da preparare il sadhaka ad acquisire bhakti (devozione-amore) verso la donna, e dunque verso la Sakti.

 

 

23 TRASFORMAZIONE TANTRICA

Per praticare il Tantrismo, la condizione primaria è la presenza consapevole del proprio Sé. Le pratiche fisiche di tantra yoga - asana, pranayama, bandha - e quelle alchemiche - mantra, meditazioni, nyasa - possono essere applicate da tutti. Ottenendo molti effetti positivi, come riscoprire e coltivare la sensorialità, imparando ad espandere i sensi; sviluppare presenza e ascolto intimo consapevole in ogni attimo della vita; non fuggire dalle proprie ombre, ma passarci attraverso, trasformarle senza timore come il vira (eroe) e iniziare a cavalcare la tigre; comprendere che l’energia sessuale è l’energia più potente della creazione e risiede nel corpo».
Niente è più magnificamente creativo e meditativo di un atto sacro d’amore. In quel momento capiamo di non essere soli e siamo uno con il macrocosmo.

 

 

24 PRATICA SPIRITUALE:SADHANA TANTRICA

Non esiste Tantra senza Sadhana quotidiana.

Il fulcro del tantrismo, intorno a cui ruota tutto il suo insegnamento è sadhana, ossia la disciplina e pratica spirituale. Ad una visione superficiale questo può apparire contraddittorio. Perché, se c’è piena libertà di trasgredire le regole, il cardine intorno a cui tutto ruota è la disciplina? Sadhana non è disciplina imposta dall’esterno, perciò “regola”, ma un appagamento interiore, quindi “piacere”. Sadhana è la via naturale, la pratica senza costrizioni, autentica, mai superficiale.
Noi siamo esseri spirituali “caduti” in un corpo fisico, ma è all’interno del nostro corpo che noi ritroviamo la forza per raggiungere la realizzazione. E’ attraverso la forza del nostro corpo che possiamo interrompere il processo di decadenza spirituale causato proprio dalla nostra corporeità. 
Il praticante realizza in sé l'interdipendenza di microcosmo e macrocosmo e vive nella sua corporeità le leggi e i principi universali della cosmogonia. Per questo la pratica quotidiana, vera essenza del tantra, non è più disciplina ma diventa naturale filosofia di vita.

25 CORSI di TANTRA

Nei corsi e negli stage di Tantra tradizionale non si pratica sesso. Il Maestro dona le pratiche agli allievi con purezza di intenti ,apertura e condivisione. Ogni allievo/a potrà poi praticare successivamente nella propria vita interiorizzando le tecniche per la realizzazione personale e spirituale.

Un approccio grossolano o psicologico da parte di un insegnante denota che non segue un lignaggio autentico nella via Tantrica. Scegliete sempre dove essere con consapevolezza e rispetto verso di voi.

26 MASSAGGIO TANTRICO

Il Massaggio tantrico, inteso come lo è in occidente non è Tantra.Il Tantra necessita di una pratica spirituale (SADHANA)  che non ha niente a che vedere con il massaggio.A causa della non conoscenza degli insegnamenti tantrici e del proliferare in Occidente di idee fuorvianti sul Tantra che non ne rispecchiano la natura spirituale. il MASSAGGIO TANTRA si trasforma spesso in un espediente per nascondere prestazioni sessuali e sfruttamento della prostituzione.Il Tantra , svuotato del suo vero significato spirituale , viene utilizzato per rendere esotica e spesso per celare una banale prestazione sessuale. Nella nostra società il Tantra è spesso sinonimo di "sesso libero e sfrenato e con diversi partners" o è stato ridotto ad un banale massaggio erotico .

Il Massaggio tantra è diventato una fusione di elementi di vari massaggi e body massage grottesca e commercializzato in centri massaggi con nessuna etica professionale nè tanto meno preparazione.

Non esiste  la figura  di operatrice/tore o massaggiatrice /tore tantrica/o  e nessuna di queste figure o  presunte tali servirà alla vostra evoluzione spirituale su questa terra.

In nessun centro massaggi tantra potranno donarvi le pratiche per la vostra via spirituale.

YONI e LINGAM MASSAGE - Un mito svelato

E' importante precisare che non esiste nessun massaggio tantrico ai genitali chiamato YONI e LINGAM massage.

Come potrebbe essere possibile raggiungere il divino e l'unione mistica con Siva e Sakti dentro di noi attraverso un massaggio ai genitali?

Nella medicina indiana Ayurveda esiste un massaggio alla yoni che viene effettuato all'entrata della vagina con olii medicamentosi pochi giorni prima del parto per favorire una maggiore apertura della donna.

Nel taoismo i monaci Zen utilizzavano pratiche taoiste del sesso per rendere forte e allungare il Lingam (pene) ma per l'uomo era una pratica seria, meditativa, che richiedeva grande disciplina e un grande coraggio.

I massaggi ai genitali che vengono proposti oggi hanno tutte le caratteristiche di una vera e propria masturbazione.

Farsi massaggiare parti così intime è come dare il permesso ad un'altra persona di alterare il vostro equilibrio interiore.

L'energia agisce a livello sottile e l'energia dell'altra persona invece che a ribilanciare i vostri centri energetici e canali sottili attiverà emozioni sopite o paure dentro di voi. La vibrazione dell'amore in una condivisione deve essere autentica perchè quando non è presente non può essere creata dal nulla.

Yoni e Lingam massage sono una pura invenzione NEO TANTRA che utilizza tecniche come la terapia sessuale per applicarle al Tantra.

La terapia sessuale ha un suo valore per chi crede solo nell'aspetto materiale delle cose ma non è un percorso di consapevolezza e di conoscenza del Se' chiamato Tantra.

 

 

27 IL TANTRA NON E' UN MITO IRRAGGIUNGIBILE

Il Tantra non è un mito irrangiungibile , ma esperienza diretta, che porta benefici a corpo, mente e spirito. L’unione di Shiva e Shakti che avviene dentro di se, è la base per l’unione mistica con se stessi ed eventualmente con il partner. Cominciamo sempre a lavorare su noi stessi senza attaccarsi a leggende o falsi miti continuando a fluire nella realtà.

 

 

Vietata la riproduzione di questo articolo senza citarne la fonte. 

Devi Tantra yoga- All Rights reserved 2018